Selezione arti audiovisive 2017

Alessandro Amaducci - Phoenix


“INTERIORA si conferma come una importante occasione di commistione tra i linguaggi artistici contemporanei e sono contento che per questa edizione tale tendenza multidisciplinare trovi corpo sulla scena di una performance diviene “quintessenza” della manifestazione stessa.” dichiara Lino Strangis, direttore artistico della sezione Audiovisivi, che dirigerà una performance intermediale da lui concepita, dal titolo “Stonertronic oracle”.

Saranno infatti presenti installazioni multimediali, videoarte, videomapping, installazioni interattive, realtà virtuali, fotografia, computer art, scultura, pittura e disegno.

La selezione è improntata sul tema che anche quest’anno verrà declinato dalle diverse arti presenti: il Vaticinio. Il Vaticinio, rituale ancestrale praticato in tutto il mondo ed in tutte le epoche in molteplici forme nasce in relazione al bisogno atavico di conoscenza di fronte ad un futuro ignoto in un presente inquieto. La rivelazione giunge da un “oltre” mistico attraverso la ricerca di segni che indichino l’ “ordine” delle cose, una trama da seguire fino a scorgere il futuro, e mediante la connessione con energie invisibili che svelano, attraverso il “canto del poeta”, accadimenti futuri. (Veronica D’Auria, curatela Arti audiovisive)

Di seguito gli artisti selezionati.

Continua a leggere

I vincitori delle arti visive

Quest’anno le proposte sono state tante e particolarmente varie e i vincitori non potevano che rispecchiare questo andamento. Le opere selezionate saranno esposte per tutta la durata del Festival e diventeranno parte della storia che racconteremo. Interiora si conferma ancora come l’unico Festival Horror con la volontà di esplorare oltre il tracciato e in grado di accogliere forme espressive apparentemente distanti, ma sempre legate dall’approccio indipendente, nella forma e nel contenuto.

OWL di Davide Lazzarini

OWL di Davide Lazzarini

Ed ora ecco a voi i vincitori del IV Festival Horror Indipendente INTERIORA:

Continua a leggere

La selezione delle arti visive

Ciao horrorofili,
oggi è la volta delle arti visive. E non sapete cosa vi abbiamo combinato! La nostra ricerca della qualità non poteva non giungere al centro più attivo nel campo delle arti intermediali contemporanee: il Centro d’ Arti e Ricerche Multimediali Applicate. Veronica D’Auria, curatrice della sezione per INTERIORA, nonchè Coordinatrice del gruppo curatoriale del C.A.R.M.A. dichiara “La sezione “Arti visive” è il frutto della selezione avvenuta tra le opere che hanno risposto al bando di concorso appositamente pubblicato e dell’invito rivolto ad artisti che nel loro lavoro hanno trattato il “perturbante”.
Emergenti al fianco di artisti affermati offrono immaginari suggestivi proponendo un ventaglio di possibilità di interpretare “l’horror” nel tentativo di andare oltre il mero “genere”.
Esplorando i possibili sensi insiti nella paura, emozione primordiale, e ciò che dietro a essa si cela, queste opere sviluppano diverse modalità espressive attraverso linguaggi contemporanei.”
 
La selezione delle arti visive
















SEZIONE ARTI VISIVE

Continua a leggere